Assessing the quality of life in patients with a vascular access

Abstract

Patients undergoing haemodialytic treatment have a lower quality of life than the general population because of several factors. Their wellbeing can be assessed through a clinical evaluation or through the subjective point of view of the patients themselves: the perceived Health-Related Quality of Life (HRQoL) is an index calculated on the basis of the patients’ own perspective. A well-functioning vascular access (VA) and the absence of complications are certainly associated with better health in patients on dialysis but unfortunately VA-related perceived HRQoL has so far been a subject of little interesting literature, even though the choice of the most appropriate access in the individual patient is today increasingly articulate and difficult. Information about subjective perception of health is typically collected through generic or specific questionnaires. The most used reproducible questionnaires available are SF-36, EuroQoL5D, SONG-HD, WHOQoL-BREF, VAQ, although not all of them have been used for a targeted assessment of the issues concerning HRQoL and VA function. This review confirms that the VAQ questionnaire is currently the simplest and most reliable tool to assess patient satisfaction with their VA.

Keywords: Health-Related Quality of Life (HRQoL), questionnaires, vascular access

Sorry, this entry is only available in Italian. For the sake of viewer convenience, the content is shown below in the alternative language. You may click the link to switch the active language.

Introduzione

In linea generale la qualità di vita di un paziente può essere valutata in due modi: 1) una valutazione clinica dello stato di salute che tenga conto del benessere psichico e fisico, della disabilità e dell’efficienza lavorativa; 2) una valutazione basata sulla percezione soggettiva che lo stesso paziente riferisce della propria qualità di vita (QoL). La qualità di vita salute-correlata (HRQoL) percepita è un indice misurato attraverso la prospettiva del paziente stesso e correla strettamente al numero di ospedalizzazioni e alla mortalità [1]. Le informazioni su questa percezione soggettiva della salute, raccolte in genere attraverso dei questionari, possono fornire al clinico dati fondamentali sul paziente e il suo vissuto e guidare alla scelta assistenziale più appropriata. Gli strumenti utilizzati a questo scopo vengono suddivisi in questionari generici e questionari specifici. I questionari generici sono indirizzati a misurare il benessere e la funzionalità complessiva del soggetto senza riferimento ad una specifica malattia. Questi strumenti offrono il vantaggio di poter essere utilizzati in diversi contesti, con popolazioni diverse, sia in persone affette da malattia che in soggetti sani, ma, per la loro genericità, non riescono a cogliere cambiamenti nella QoL in particolari patologie. I questionari specifici prevedono invece domande specifiche orientate alla patologia di cui il soggetto è affetto e dunque sono più accurati e sensibili nella misura della QoL in rapporto alla situazione contingente.

 

La visualizzazione dell’intero documento è riservata a Soci attivi, devi essere registrato e aver eseguito la Login con utente e password.