La comunicazione giornalistica in ambito sanitario

Abstract

In un periodo storico in cui il saper comunicare risulta centrale in tutte le attività lavorative, è indispensabile riuscire a comunicare in modo efficace con i ”mass media”. La Sanità non fa eccezione: infatti non raramente il medico si trova nella necessità, se non nell’obbligo, di comunicare non con un singolo paziente o con un gruppo di familiari, ma con “un numero imprecisato di utenti/pazienti” attraverso un microfono, una testata giornalistica, una radio, una televisione. Non si tratta di fornire informazioni specifiche su un singolo caso clinico, ma di fornire informazioni generiche, semplici, comprensibili su una singola patologia o un gruppo di patologie ad un soggetto, l’intervistatore o giornalista, che molte volte le elaborerà a propria discrezione nel tentativo di renderle maggiormente fruibili e interessanti ad un pubblico variegato di soggetti. È necessario pertanto essere attinenti alla domanda, chiari nell’esposizione, ma anche sintetici per non oltrepassare quelli che sono i limiti temporali concessi per l’intervista.

PAROLE CHIAVE: comunicazione, sanità, mass media, pazienti

Share

INTRODUZIONE

Comunicare in modo efficace rappresenta il primo obiettivo di qualsiasi individuo, Azienda o Società, pena l’esclusione da tutte le relazioni ed i processi del mondo circostante (1). 

La visualizzazione dell’intero documento è riservata a Soci attivi, devi essere registrato e aver eseguito la Login con utente e password.

Share

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. info

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi