Spunti di riflessione sugli adempimenti privacy alla luce del 25 maggio 2018

Il Considerando 97 al Regolamento recita che “…il titolare o il responsabile del trattamento dovrebbe essere assistito da una persona che abbia una conoscenza specialistica della normativa e delle pratiche in materia di protezione dei dati personali nel controllo del rispetto a livello interno del presente regolamento”. E’ evidente che la figura di supporto richiamata dal legislatore europeo è rappresentata dal Responsabile per la protezione dei dati personali.

L’importanza del RPD all’interno della normativa privacy si evince dall’art. 39 del Regolamento (1), il quale, a sua volta, assegna allo stesso dei compiti bene precisi.

Al professionista privacy è richiesto fornire un’attenta analisi sullo stato dell’arte sotto il profilo della tutela dei dati personali, attraverso un dialogo continuo con le figure di vertice nell’amministrazione, con un’attività di acquisizione delle informazioni al fine di comprendere e verificare i trattamenti svolti per poi, alla fine della ricomposizione del quadro unitario, fornire una corretta informazione e consulenza al titolare del trattamento e a tutto il personale dipendente impiegato in attività di trattamento dei dati personali. 

La visualizzazione dell’intero documento è riservata a Soci attivi, devi essere registrato e aver eseguito la Login con utente e password.

Share

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. info

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi